News

20/02/2017

Obiettivo internazionalizzazione. Investimenti crescenti sui top buyer, ma anche un roadshow di promozione all’estero

SICUREZZA in Italia è oggi indiscutibilmente “l’evento” per il mondo della security, ma continua a crescere la sua credibilità internazionale, che la porta a collocarsi tra le principali manifestazioni europee. Obiettivo: diventare riferimento degli operatori di Sud Europa, Nord Africa e Balcani, per offrire ai propri espositori sempre più occasioni concrete di allargare il proprio business.

Per questo, SICUREZZA continua a  lavorare sull’obiettivo internazionalizzazione: portare il mondo a Milano, ma anche allargare l’offerta espositiva coinvolgendo eccellenze produttive straniere.

 

Cresce quindi l’investimento nel progetto di top buyer incoming, ed è in svolgimento, in parallelo con l’adesione degli espositori, la valutazione di profili per la selezione di 200 top buyer internazionali con alta capacità di spesa provenienti dai mercati di maggior interesse per le aziende. Per ottimizzare la presenza dei grandi compratori in manifestazione, SICUREZZA metterà ancora una volta a disposizione Expo Matching Program (EMP), la piattaforma di business networking per far incontrare in fiera domanda e offerta dopo un’attenta e reciproca profilazione.

 

Ma la marcia verso l’internazionalizzazione di SICUREZZA non si ferma qui: continua anche il road show in collaborazione con ANIE SICUREZZA che prevede eventi di presentazione della manifestazione all’interno delle più grandi fiere internazionali sulla security e che ha riscosso importante successo di pubblico, tra aziende e  media internazionali.

 

La prima tappa è stata Essen a settembre, cui è seguita Dubai, lo scorso gennaio. Prossimo appuntamento a giugno a Londra.